0975-862025 comune.casalbuono@asmepec.it

PROGRAMMA DI GOVERNO PER IL COMUNE DI CASALBUONO

Lista “UNITI PER CASALBUONO”

                Nel rispetto dei principi ispiratori del progetto di sviluppo, già riportati nel documento programmatico presentato unitamente alla candidatura alle elezioni amministrative del 26.05.2019, l’azione di governo della lista “Uniti per Casalbuono” si esplicherà attraverso i punti di seguito indicati.

1.         POLITICHE DI SVILUPPO ECONOMICO E LAVORO

Si promuoverà un’economia per imprese familiari o artigiane, favorendo l’accesso ai finanziamenti pubblici da parte di soggetti privati nei settori maggiormente favoriti dalle politiche economiche comunitarie e regionali – Agricoltura, Artigianato e Ricettività – mediante il pieno utilizzo delle risorse patrimoniali.

Prioritariamente si favorirà l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro.

2.         ORGANIZZAZIONE AMMINISTRATIVA

Si farà fronte alle difficoltà finanziarie dovute ai tagli dei trasferimenti statali e alla riduzione del personale impiegato sia negli uffici che nelle attività esterne, attraverso una razionalizzazione del lavoro e una più attenta gestione amministrativa ed economica.

Si affronterà l’indifferibile problema del costo dei servizi comunali, attraverso il miglioramento dell’efficienza, la riduzione dei costi e un più attento controllo del sistema di riscossione anche attraverso la revisione dei regolamenti e la possibilità di una gestione associata dei servizi comunali.

3.         ASSETTO DEL TERRITORIO E AMBIENTE

Si dovrà riprogettare il territorio in un’ottica di parsimonia e di responsabilità attraverso:

  • La definizione del Piano Urbanistico Comunale;
  • La completa riqualificazione centro storico;
  • La riqualificazione delle zone periferiche;
  • La manutenzione straordinaria delle strade interne e di collegamento alle aree esterne;
  • La progettazione e la ricerca dei finanziamenti per un idoneo sistema di irrigazione agricolo;
  • La tutela e valorizzazione dell’ambiente generale e delle peculiarità, al fine del mantenimento e dell’utilizzo ricreativo e produttivo;
  • L’ausilio e la disponibilità alla realizzazione di progetti per la generazione di energia pulita (utilizzo di fonti rinnovabili ed in particolar modo della biomasse agro-forestali).

4.         Tutela delle strutture ed edifici pubblici

Si garantirà la manutenzione degli edifici pubblici e il loro adeguamento normativo, la manutenzione delle aree pubbliche e di tutto il patrimonio comunale;

5.         POLITICHE SOCIALI

In sinergia con il Consorzio Piano Sociale di Zona – Ambito S10, nel quale il Comune di Casalbuono è inserito, si opererà per l’attuazione d’interventi a favore delle fasce deboli : minori, anziani, disabili, immigrati, famiglie, soggetti in condizioni di povertà, soggetti con situazioni di abuso e maltrattamenti, soggetti con dipendenze, ecc.

Sarà importante la valorizzazione dello sport in generale e delle forme associative nei vari ambiti sportivi; si provvederà alla piena valorizzazione degli impianti sportivi comunali esistenti sia quelli all’aperto che il Centro Polifunzionale “Giovanni Paolo II” con eventi organizzati durante l’intero periodo dell’anno; si favoriranno le attività ricreative/sportive, sia a livello agonistico che amatoriale.

Si realizzeranno interventi volti ad assicurare la sicurezza e la tranquillità dei cittadini attraverso il potenziamento della rete di sorveglianza locale.

Si adotteranno tutte le iniziative necessarie a favorire il diritto allo studio e alla cultura dei cittadini.

 

6.         POLITICHE CULTURALI

Si faranno emergere i bisogni culturali di tutti attraverso il metodo della partecipazione e la :

  • Valorizzazione di competenze, iniziative e produzioni specialistiche locali;
  • Predisposizione di percorsi di educazione creativa ed espressiva di base;
  • Pianificazione periodica di eventi artistico-culturali;
  • Rivitalizzazione in funzione artistico-culturale di strutture e luoghi del quotidiano;
  • Promozione attività culturali.

Al centro del progetto culturale sarà posto il Castello Baronale che dovrà rappresentare un’occasione di crescita culturale e sociale.

Sarà ulteriormente valorizzato l’Auditorium comunale “Massimo Troisi”, con il coinvolgimento delle associazioni locali interessate.

Si completerà la riorganizzazione, con pubblicazione del catalogo dei documenti, dell’archivio storico comunale e si provvederà all’adeguamento dei locali nel Centro Socio Culturale.

7.         INIZIATIVE DI SVILUPPO E SOSTEGNO AL LAVORO

La politica di sviluppo e sostegno al lavoro si esplica attraverso :

  • L’avvio del progetto di promozione turistica “Comunità Ospitale”;
  • L’organizzazione di corsi di formazione professionale per i giovani;
  • La predisposizione di servizi per l’autoimpiego e l’autoimprenditorialità;
  • La concessione e/o alienazione di superfici agro-forestali per favorire iniziative private di sviluppo nel settore, adottate prioritariamente in favore di giovani e cooperative locali;
  • L’incentivazione, attraverso agevolazioni tributarie, per le ristrutturazioni, l’eliminazione di superfetazioni e il miglioramento dell’efficienza energetica delle abitazioni nel centro storico;
  • La facilitazione, anche attraverso agevolazioni tributarie, della ristrutturazione di immobili da adibire ad attività commerciali, B&B, botteghe artigianali;
  • Il sostegno per la creazione di nuove attività commerciali intraprese da giovani imprenditori locali.

8. DETTAGLIO INTERVENTI PREVISTI

8.1 – PATRIMONIO PUBBLICO E SERVIZI STRUTTURALI
  • Continuare la riqualificazione del centro storico con il recupero del borgo rurale;
  • Completamento del recupero del Castello Baronale e la sistemazione dell’area esterna – progetto esecutivo già presentato alla piattaforma Regionale ITER Campania per € 1.025.000,00;
  • Ristrutturazione del Centro Polifunzionale “Giovanni Paolo II” – progetto già candidato a finanziamento nell’ambito dei fondi europei PSR 2014/2020 misura 7.4 per € 200.000,00;
  • Ripristino della viabilità rurale interessata dai lavori autostradali;
  • Completamento dei lavori di messa in sicurezza ex S.P. n. 140 (Via Roma) – Lavori in corso di esecuzione;
  • Riqualificazione della rete di illuminazione pubblica stradale – progetto esecutivo già candidato con il FESR 2014/2020 misura 4.1.1 per € 650.000,00;
  • Rifunzionalizzazione dell’impianto di depurazione e collettori fognari – progetto esecutivo già presentato alla piattaforma Regionale ITER Campania per € 1.260.000,00;
  • Rifunzionalizzazione della rete idrica comunale ai fini del risparmio idrico – progetto esecutivo già presentato alla piattaforma Regionale ITER Campania per € 1.050.000,00;
  • Riduzione del rischio idrogeologico attraverso la raccolta di acque tra Via Nazionale e Via Roma – progetto esecutivo già presentato alla piattaforma Regionale ITER Campania per € 400.000,00;
  • Realizzazione di un parco urbano in Via Roma – progetto esecutivo già presentato alla piattaforma Regionale ITER Campania per € 1.380.000,00;
  • Tutela e messa in sicurezza del patrimonio pubblico;
  • Realizzazione di un collegamento pedonale tra Via Roma e Via Vittorio Veneto, con relativa sistemazione delle aree di proprietà comunale; intervento già progettato per una spesa di € 500.000,00;
  • Ripristino delle briglie lungo il torrente Brignacolo, progetto da candidare con il prossimo bando PSR 2014/2020 MISURA 8.5 per € 60.000,00
8.2 – AMBIENTE e TERRITORIO
  • Piena valorizzazione del “Parco Avventura Feudo del Monaco –Polo naturalistico sportivo ”;
  • Valorizzazione ambientale a carattere comprensoriale, attraverso lo sviluppo ed implementazione della sentieristica forestale, anche in collaborazione con la Federazione Europea per l’Escursionismo Supporto alla costituzione “Associazione produttori fagioli di Casalbuono”.
  • Sostegno incentivante alle imprese e/o cooperative agricole impegnate in processi di confezionamento e commercializzazione dei prodotti agricoli e zootecnici coltivati e allevati in loco.
  • Attuazione del progetto “Casalbuono borgo della biodiversità, borgo del gusto” con la valorizzazione del paniere delle tipicità di Casalbuono (panificazione, prodotti lattiero-caseari di origine ovi-caprina e salumi tradizionali) supportando i soggetti privati.
  • Realizzazione area camper e partecipazione alla rete nazionale “Comune amico del turismo itinerante”.
  • Ripristino delle briglie lungo il torrente Brignacolo, progetto da candidare con il prossimo bando PSR 2014/2020 MISURA 8.5 per € 60.000,00.
  • Ottenimento dei prescritti pareri ambientali e candidare a finanziamento la ristrutturazione e l’ampliamento dell’ippovia-sentiero natura lungo la sponda fluviale del Calore, dalla località Costarelle alla località Cerreta.
  • Acquisizione finanziamenti Programmazione Europea 2014-2020 per la valorizzazione turistica dell’area del “Laghetto Salice”.
  • Attuazione degli interventi previsti nel Piano di Assestamento Forestale (PAF) valido fino all’anno 2024 e redazione di nuovo Piano per gli anni successivi.
  • Manutenzione delle radure individuate nel territorio comunale. con interventi finanziati nell’ambito delle misure previste dal PSR Regione Campania 2014/2020 – Misura 15 8.3 –
8.3 – SERVIZI
  • Ampliamento della rete di connessione internet a banda larga, attraverso il reperimento di finanziamenti;
  • Costituzione di un S.T.O. (Sistema territoriale operativo) con tutti Comuni del Vallo di Diano per la gestione dell’intero ciclo integrato dei rifiuti, alla luce della nuova Legge Regionale n. 05/2014.
  • Realizzazione di un centro di raccolta per lo stoccaggio provvisorio dei rifiuti.
8.4 – COMMERCIO e ATTIVITA’ PRODUTTIVE
  • Procedura partecipata per aggiornamento del regolamento comunale, sia del commercio stazionario che itinerante;
  • Valorizzazione delle aziende operanti all’interno dell’area PIP Ische-Temparrelle.

Lista civica “Uniti per Casalbuono”

Sindaco Carmine Adinolfi